Skip to content Skip to left sidebar Skip to footer

Rassegna Teatro Scuola PulciNellaMente

La Rassegna è nata nel 1998 da un’idea di Elpidio Iorio, Antonio Iavazzo e Carmela Barbato, soci fondatori dell’Associazione Culturale “IL COLIBRI’, ente ideatore, promotore ed organizzatore di PulciNellaMente. Un incontro di professionalità che pur se diverse sono state sempre direttamente collegate alla scuola, al territorio, al teatro; professionalità relative alle attività culturali che hanno trovato “sponde” efficaci nel mondo della scuola, della formazione, dell’amministrazione, del teatro educativo. Incontrarsi, conoscersi, stringere indissolubili rapporti amicali è stata la condizione imprescindibile che ha dato vita al progetto…. In comune l’entusiasmo, l’amore e l’interesse per l’arte, il desiderio d’impegno civile e sociale…una sana incoscienza e la ferma convinzione che..insieme si può…

Poi un’esperienza pilota, la realizzazione di uno spettacolo teatrale con un gruppo di alunni della scuola elementare di Sant’Arpino e la partecipazione di questo spettacolo alla RTS di Serra San Quirico… Un vissuto ricco, denso di emozioni forti ed autentiche che tutti i partecipanti, genitori, alunni, insegnanti, chiedono a forte voce di poter rivivere….

Nasce cosil’idea di realizzare in sede, presso la città di Sant’Arpino, una rassegna di teatro educativo, trasformando  l’occasione di qualcuno in occasione per tutti; si fa strada il desiderio di dar vita ad una importante occasione di incontro, attraverso l’arte teatrale, tra la comunità educante e quella territoriale, di praticare nuovi sentieri nel campo della formazione, nella ferma convinzione che qui, più che altrove, vive ed è fortemente sentita, l’esigenza di realizzare momenti aggreganti, ricreativi e formativi, di confronto di scambio, di innescare processi di autorivelazione di una comunità a se stessa favorendo la  possibilità di stare insieme con gli altri come reazione all’isolamento, insomma, praticare l’arte teatrale come  efficace  forma di risposta ai disagi  della società…

Un’idea affascinante, che appassiona, che non dà tregua, che travolge la vita di chi è impegnato nella sua realizzazione…E’il tempo della rassegna…

Riunioni, studi, progettazioni, incontri con enti ed associazioni, contatti con realtà territoriali in cui erano già attivi eventi simili…, ricerche incessanti d’interlocutori attenti e sensibili….delusioni, entusiasmi, sconforti, speranze,  fantasticando con consapevolezza su quello che poteva e doveva realizzarsi.. preparandolo con cura, momento per momento, senza nulla  lasciare al caso, perché  è così che si costruisce un’idea, perchè è così che si cresce, che si impara.. come in un grande gioco ad incastro…

Così, dunque, semplicemente da una voglia fortemente condivisa, suffragata dall’appoggio e dalla particolare attenzione dell’Amministrazione Comunale dell’epoca, nasce la prima Rassegna Provinciale di Teatro Scuola. Grazie alla tenacia degli ideatori, unitamente alla passione ed all’entusiasmo manifestati da alunni docenti e genitori, l’iniziativa raccoglie adesioni, registra consensi, si nutre di alleanze, va tracciando un territorio culturale affascinante, ricco di implicazioni formative, che non delude, che non fa promesse vane..che funge   da moltiplicatore di esperienze per tutti coloro che lo praticano…

Di anno in anno, il progetto si arricchisce, si complessifica con diverse ed articolate iniziative che gli danno un sempre più visibile respiro nazionale, conferendogli il carattere di un appuntamento irrinunciabile nel panorama degli eventi culturali, a livello locale e nazionale,  sino ad essere ritenuto uno tra i più importanti e prestigiosi appuntamenti di Teatro Scuola in Italia, una sorta di “Giffoni del Teatro Scuola”, le cui complete potenzialità, secondo gli organizzatori, restano grandissime e da perseguire con lo stesso amore e passione che hanno caratterizzato questi “primi” 21 anni. Il sogno di fare di realizzare a Sant’Arpino un cittadella del teatro educativo è ancora lontano ma di strada verso la meta ne è stata già fatta tanta…